Home News Autismo: un robot come mediatore sociale

Autismo: un robot come mediatore sociale

E-mail Stampa PDF


robot-kaspar-help-autism-kids-500x429Grazie a movimenti lenti e ripetitivi Kaspar aiuta questi ragazzi a rilassarsi e imparare giocando

Nelle scuole britanniche è in corso il test di un robot umanoide in grado di relazionarsi con i ragazzi autistici. Il robot si chiama KASPAR, che è l’acronimo di Kinesics and Synchronisation in Personal Assistant Robotics, e si presenta come un umanoide formato bambino con cappellino, t-shirt, jeans e scarpe da ginnastica.

KASPAR è in grado, stando al parere dei conduttori del progetto IROMEC (Interactive Robotic Social Mediators as Companions), di relazionarsi con i ragazzini autistici molto meglio di quanto fanno i loro coetanei umani. Si tratterebbe di una sorta di mediatore sociale, con due occhi dotati di videocamera e una bocca in grado di aprirsi e sorridere. KASPAR sorride a comando, si muove in maniera lenta e regolare e soprattutto non adotta mai comportamenti in prevedibili, che potrebbero mettere in crisi il delicato equilibrio dell’interlocutore.

I ragazzi autistici hanno difficoltà a interpretare le espressioni facciali delle persone e il linguaggio del corpo, non riescono a cogliere il senso di un sopracciglio inarcato o di una smorfia del naso. Secondo il Dr. Ben Robin, un ricercatore dell’Università di Herfordshire del Gruppo Adapitive System Reserch KASPAR è uno strumento perfetto per insegnare ai bambini e ragazzi autistici a interagire con gli altri. Emulando i semplici movimenti che il robot compie e studiando le sue semplici espressioni possono familiarizzare con un loro simile e imparare i rudimenti dell’interazione con gli altri bambini. KASPAR compie dei movimenti ripetitivi, facilmente intuibili e quindi rassicuranti al punto tale da tranquillizzare i ragazzi autistici e permettere loro di rilassarsi e giocare con lui.
L’utilizzo dei robot nel test di socializzazione è stato introdotto dal 1997, come parte integrante del progetto AURORA e tutt’ora viene sperimentato in molte importanti università degli Usa.

 


Per info: http://www.IROMEC.org

 
Banner

Cerca

Chi è online

 31 visitatori online

Sostienici

Grazie per la vostra donazione.

Importo: 


5 X 1000

5 x 1000

ISCRIVITI

Iscriviti al nostro sito. Registrandoti gratuitamente potrai accedere alle aree riservate agli utenti quali "Dì la tua" sezione dove esporre i tuoi pensieri e le tue opinioni, e "Statuto".

In più, verrai aggiornato sulla propria mail di tutti i nuovi articoli pubblicati sul sito mediante il Servizio Newsletter.

Che aspetti, iscriviti!!!


 


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedete la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information