Home News La politica aumenta, l'italiano zittisce

La politica aumenta, l'italiano zittisce

E-mail Stampa

ADEGUAMENTO DEI PREZZI IN BASE ALLA MANOVRA FINAZIARIA

 

Adeguarsi alla trasformazione dell’Imposta sul Valore Aggiunto, l’IVA, passata da poche ore al 21%, per volere del Governo in carica, non sarà così semplice come tanto ci fanno credere. Quell’uno che sostituisce lo zero e che si trova tra la cifra due e la percentuale, infatti, non ci costringerà soltanto ad adeguare i nostri calcoli, ma anche a fare i conti con un incremento considerevole delle spese su base annua. Anche i carburanti, tra le tante voci di spesa, risentiranno del cambiamento di IVA, già dal 17 ma, effettivo solo da stamane.
In seguito all’approvazione della Camera della Manovra Finanziaria 2011 da lunedì 19 settembre l’Iva sale ufficialmente al 21%, aumentando di un punto percentuale l’imposta sul valore aggiunto, esentando però da tale incremento i beni per cui l’Iva era già stata fissata al 4%. Che cosa cambia effettivamente con l’aumento dell’Iva al 21% e quali saranno le reali conseguenze per le tasche degli italiani contribuenti e in particolare per i nuclei familiari?

Ciò che è più impellente è invece l'adeguamento dei prezzi al consumo. Se questi non fossero aumentati dell'1%, l’incremento dell'Iva graverà completamente sul dettagliante. Infine laddove il registratore di cassa fosse abilitato a emettere le fatture, il registratore dovrà essere adeguato fin dal giorno di entrata in vigore della maggiore aliquota.
La nuova aliquota applica a tutti i beni e servizi diversi dai generi di prima necessità.
Ecco la lista dei BENI per i quali l’Iva passerà dal 20% al 21%.
Specifichiamo che i beni alimentari di prima necessità godono dell’Iva ridotta al 4% o al 10% ad eccezione di bevande gassate, vini spumanti, tartufi e superalcolici per i quali l’Iva passa invece al 21%.

 

SETTORE

DETTAGLIO

ABBIGLIAMENTO

Calzature e pelletteria, accessori, occhiali da sole

IGIENE PERSONALE

Igiene personale, Profumi e Cosmetici

BEVANDE

Bevande gassate; Succhi di frutta e bevande analcoliche – Liquori, superalcolici, aperitivi alcolici – Vini e spumanti

CASALINGHI

Piatti, stoviglie e utensili per la casa – Detergenti e prodotti per la pulizia della casa – Biancheria e tessuti per la casa

TABACCHI

Tabacco confezionato e sigarette

CAFFE’

Confezionato e chicchi sottovuoto

AUTO

Automobili e accessori auto, biciclette, motocicli per uso privato con motore di cilindrata superiore a 350 centimetri cubici

ELETTRODOMESTICI

Frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, forno – Piccoli elettrodomestici per la casa – Rasoi elettrici, taglia capelli, phon

TELEFONIA

Apparecchi per la telefonia fissa, mobile e telefax

AUDIO/VIDEO

Televisori ed hi-fi, Macchine fotografiche e videocamere

INFORMATICA

Computer desktop, computer portatile, palmare, tablet e ulteriori accessori dei PC

CARTOLIBRERIA

Tutti i prodotti di cancelleria; Libri scolastici e non

DISCOGRAFIA

Cd musicali e video

BIGIOTTERIA

Gioielleria e orologi

TESSILE

Articoli tessili per la casa, tappeti e arredamenti

ARREDAMENTO

Mobili

ELETTRICO

Articoli elettrodomestici e illuminazione elettrica

SPORT

Articoli e accessori sportivi

ACCESSORIALE

Valige, borse, ecc.

AUTOCARAVAN & NATANTI

Autocaravan, caravan e rimorchi;
Imbarcazioni, motori fuoribordo ed equipaggiamento barche

MATERIE PRIME E SEMILAVORATI

Materiali per pavimentazione interna ed esterna, materiali per rivestimenti (carta da parati, piastrelle murali, carta, stoffa), materiali inerti (polistirolo, cementi, clinker, tegole, mattoni, manufatti in gesso, cemento, ferro cemento), acciai per l’edilizia

LAVORAZIONI DI LUSSO

Lavori in platino, esclusi quelli per uso industriale, sanitario e di laboratorio; prodotti con parti o guarnizioni di platino, costituenti elemento prevalente del prezzo

PELLETTERIA

Pelli da pellicceria, conciate o preparate, anche confezionate in tavole, sacchi, mappette, croci o altri simili manufatti, di zibellino, ermellino, chincillà, ocelot, leopardo, giaguaro, ghepardo, tigre, pantera, zebra, lince, visone, pekan, breitschwanz, martora, lontra sealskin, lontra di fiume, volpe argentata, volpe bianca, ghiottone, scimmia, scoiattolo, orso bianco, donnola e relative confezioni

BEVANDE SPECIALI

Vini spumanti a denominazione di origine la cui regolamentazione obbliga alla preparazione mediante fermentazione naturale in bottiglia

 

 

Iva al 21% lista SERVIZI
Ecco la lista di servizi per i quali l’Iva passerà dal 20% al 21%

SETTORE

SERVIZIO

NOTARILE

Trasferimento proprietà, auto e moto; Affitto immobili, garage, posti auto

TRASPORTO

Mezzi di trasporto; Pedaggi e parchimetri

VIAGGI

Pacchetti vacanza

SERVIZI

sportivi (palestre, piscine ecc.) e ricreativi (parchi giochi, animazione feste) servizi estetici, barbieri e parrucchieri

TELECOMUNICAZIONI

Telefonia, Internet e TV a pagamento

LIBERE PROFESSIONI

Avvocato, commercialista, notaio

ARTIGIANALE

autoriparatore, idraulico, elettricista, pittore, ditte di ristrutturazioni

SPETTACOLI

Spettacoli cinematografici e misti di cinema e avanspettacolo, comunque ed ovunque dati al pubblico anche se in circoli e sale private;
sportivi, di ogni genere, ovunque si svolgono;
esecuzioni musicali di qualsiasi genere esclusi i concerti vocali e strumentali, anche se effettuate in discoteche e sale da ballo qualora l’esecuzione di musica dal vivo sia di durata pari o superiore al 50 per cento dell’orario complessivo di apertura al pubblico dell’esercizio, escluse quelle effettuate a mezzo elettrogrammofoni a gettone o a moneta o di apparecchiature similari a gettoni o a moneta; lezioni di ballo collettive; corsi mascherati e in costume, rievocazioni storiche, giostre

MANIFESTAZIONI E SIMILARI

Spettacoli teatrali di qualsiasi tipo, compresi balletto, opere liriche, prosa, operetta, commedia musicale, rivista; concerti vocali strumentali, attività circensi e dello spettacolo viaggiante, spettacoli di burattini e marionette ovunque tenuti

MOSTRE E FIERE CAMPIONARIE

Esposizioni scientifiche, artistiche e industriali, rassegne cinematografiche riconosciute con decreto del Ministero delle finanze ed altre manifestazioni similari

PRESTAZIONI DI SERVIZIO

Fornite in locali aperti al pubblico mediante radiodiffusioni circolari, trasmesse in forma codificata; la diffusione radiotelevisiva, anche a domicilio, con accesso condizionato effettuata in forma digitale a mezzo di reti via cavo o via satellite

COSTRUZIONI EDILI

Ad uso abitativo e/o commerciale in quanto, soggetto all’incremento dell’Iva le materie prime ed i semilavorati

CARBURANTI

Benzina, Gasolio, Metano Liquido

SERVIZI PRIMARI

Luce, Gas (riscaldamento abitativo), Canone Idrico.

 

 

FALSE PROMESSE
Al fine esclusivo di autotutelarsi, i nostri rappresentanti con il possesso dello scettro del potere hanno approvato una manovra che, è veritiero che porta in pareggio il bilancio dello Stato, ma a quale prezzo?
Hanno preferito incidere sulle famiglie accollando, a quest’ultime, una spesa media che oscilla dai 150 ai 200 € annui. Ogni volta che si solleva la polemica di ledere le proprie tasche, notiamo solo e sempre la stessa “manovra”: il RINVIO.
Si è parlato di riduzione del numero parlamentare; si è parlato di riduzione d’introiti sia ai partiti, sia alle cariche parlamentari ma, tutto tace e il silenzio sarà prolungato.
Basti pensare che, dai dati pubblicati sul sito della Camera, ogni deputato percepisca, in media, 240 euro l’ora. Lo stipendio ammonta a 15mila e 37 euro il mese ed è composto di voci diverse: l’indennità e alcuni rimborsi. La diaria rifonde l’onorevole per il soggiorno a Roma, il rimborso spese lo soccorre per garantire il rapporto tra eletto ed elettori, poi ci sono trasporti, viaggi e telefoni. L’indennità ammonta a 5.486,58 euro al mese. La diaria a 4.003,11 euro mensili, il rimborso per il rapporto con il collegio a 4.190 euro al mese. Per il trasporto e il viaggio (nonostante la tessera di libera circolazione su autostrade, ferrovie, navi ed aerei in Italia) c’è un rimborso trimestrale di 3mila euro (si parte da 3.323 €). Per telefonare la somma annua è di 3.098,74 euro. Il totale è di 15mila e 37 euro.152 sedute dell’Assemblea nel 2010, per un totale di 760 ore. I giorni dell’anno sono 365: al netto dei sabati e delle domeniche (104 giorni) e delle festività (6 giorni nel 2010), restano 255 giorni, ovvero 21 al mese. I deputati guadagnano 716 euro al giorno, ovvero 238 euro l’ora, e lavorano per circa un mese all'anno.
Hanno pensato ad aumentare l’I.V.A. ma non hanno pensato ad aumentare stipendi (normali) e pensioni. Alla fine, l’unico commento permissivo è: “All’italiano piace essere derubato”!

 
Banner

Cerca

Chi è online

 109 visitatori online

Sostienici

Grazie per la vostra donazione.

Importo: 


5 X 1000

5 x 1000

ISCRIVITI

Iscriviti al nostro sito. Registrandoti gratuitamente potrai accedere alle aree riservate agli utenti quali "Dì la tua" sezione dove esporre i tuoi pensieri e le tue opinioni, e "Statuto".

In più, verrai aggiornato sulla propria mail di tutti i nuovi articoli pubblicati sul sito mediante il Servizio Newsletter.

Che aspetti, iscriviti!!!


 


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedete la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information