Home News Lei è disabile, lui disoccupato: sfrattati dal tribunale

Lei è disabile, lui disoccupato: sfrattati dal tribunale

E-mail Stampa PDF

Una coppia costretta a lasciare la casa assegnatali nel 2009 e pagare gli affitti arretrati con tanto di interessi

Era il 2009 quando Graziella Boggi e Giacomo Pitter sembravano aver trovato, finalmente, casa.
Dopo anni di soluzioni temporanee e raffazzonate – come abitare per mesi in un box arredato – la coppia presenta i requisiti per partecipare a un programma di reinserimento sociale, che consegna loro le chiavi di un appartamento a Lainate.
Peccato che, poco dopo, il progetto di solidarietà de “La Cordata” fallisca e i due si ritrovino sul groppone migliaia di euro di debiti, ma soprattutto senza un tetto sulla testa. Il Tribunale di Milano ha infatti disposto che la coppia abbandoni l’abitazione, provveda al pagamento delle spese processuali e versi gli affitti arretrati, con tanto di interessi. Il danno e la beffa.

“Non usciremo da questa casa, dovranno buttarci fuori con la forza. Non siamo entrati in questa casa occupandola, siamo arrivati qui nell’ambito del progetto che si è chiuso non per colpa nostra”. È il loro sfogo disperato raccolto da Il Giorno. Lei, 60 anni, è invalida all’80%, mentre lui è un quarantenne disoccupato. Da anni sono rimpallati dai servizi sociali e dalle amministrazioni locali, incapaci di dare loro un nido fisso a causa della mancanza di fondi. E oggi la pagina nera: l’avviso di sfratto. Secondo il Tribunale occupano l’appartamento senza averne alcun diritto. Le ragioni di Graziella, al momento, non le ascolta nessuno: “Una vita così fragile come la mia, attaccata alla medicine, e la speranza a un certo punto ti finisce sotto i tacchi. Non sono nata con la camicia, ho sempre dovuto lottare per vivere e ora non voglio finire in una casa di cura, a 60 anni rivoglio la mia dignità”.

 

 

Fonte: www.ilgiornale.it

 
Banner

Cerca

Chi è online

 25 visitatori online

Sostienici

Grazie per la vostra donazione.

Importo: 


5 X 1000

5 x 1000

ISCRIVITI

Iscriviti al nostro sito. Registrandoti gratuitamente potrai accedere alle aree riservate agli utenti quali "Dì la tua" sezione dove esporre i tuoi pensieri e le tue opinioni, e "Statuto".

In più, verrai aggiornato sulla propria mail di tutti i nuovi articoli pubblicati sul sito mediante il Servizio Newsletter.

Che aspetti, iscriviti!!!


 


I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedete la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information